EasyPOP

Le immagini scelte sono popolari e ripescate dalla memoria dell’infanzia e diventano suggestioni grazie ad una indagine pop della società.  Le opere EasyPop rispecchiano essenzialmente un pensiero utopico, surreale, che vuole mettere in evidenza la banalità della realtà che viviamo, ormai fatta di immagine e superficialità. Easypop ambisce alla fama usando e abusando di immagini popolari per essere lui stesso il simbolo della superficialità. Il logo (scelto apposta banale “EASY”) inserito nelle tele/carte sarà sempre più presente nelle opere future fino a diventare man mano il protagonista assoluto, perché è conscio che non è fondamentale, ormai, il contenuto dell’opera, ma l’immagine ossessiva e ripetuta per affermarsi.
Paradossi, rimandi ed omaggi alla storia dell’arte sono gli strumenti che consentono di generare letture multiple, si celano domande e riflessioni che non sfuggono all’osservatore attento. E’ volontariamente evitato alcun intervento sull’immagine riproposta, nessuna texture personale per non dare risalto all’estetica dell’opera. Le opere hanno un richiamo dalla pop-art, al dada al concettuale.

ALCUNE OPERE IN VENDITA DA LEGART:

Robot al Partenone

Robot al Partenone

Opere su carta che traggono ispirazione dalle metope del Partenone. Penna a sfera, matite colorate e acrilico bianco diventano i protagonisti di tratti easy pop e di robot davvero suggestivi. (Cm 30×40).

Miss Dronio

Miss Dronio

Il ricordo delle Anime Giapponesi traspare nella maggior parte delle tele EasyPOP, che con pennello e spatola sembrano graffiare lo spessore del colore rendendo le immagini uniche. (Cm 70×80).