Mimmo ROTELLA

Nasce nel 1918 a Catanzaro. La sua formazione avviene a Napoli all’Accademia di Belle Arti. Dal 1945, trasferitosi a Roma, inizia a lavorare come disegnatore presso il Ministero delle Poste e Telecomunicazioni. I suoi primi quadri sono astratto-geometrici. Nel 1949 scrive il manifesto della Poesia epistaltica (fonemi di sua invenzione e suoni onomatopeici evocativi). Grazie ad una borsa di studio si reca all’università di Kansas City come artist in residence. Tornato a Roma crea il suo studio vicino a Piazza del Popolo e inventa il décollage (manifesti che prende in strada, li incolla sovrapposti e li strappa, riproducendo così i muri degli spazi metropolitani). Nel 1955 espone per la prima volta la sua serie di Manifesti Lacerati. Nel 1960 aderisce al gruppo del Nouveau Réalisme. Espone in tutto il mondo, da Parigi a New York, da Tokyo a Berlino.

I manifesti da lui scelti sono in gran parte locandine dei classici del cinema, ove si riconoscono subito le star di hollywood anche con gli strappi. Mostra nel suo gesto la forza e l’impatto della pubblicità sull’immaginario collettivo. Marylin Monroe resterà sempre il punto centrale della sua produzione e a cui dedica una serie intera di décollage.

Dal 1986 inizia ad elaborare le sovrapitture (interventi grafici e pittorici su manifesti precedentemente lacerati-strappati). Continuano in tutto il mondo le sue mostre. Il 25 marzo 2000, per volontà dell’artista, viene costituita la Fondazione Rotella con lo scopo di raccogliere, catalogare e conservare le sue opere, documenti, testimonianze lavorative, della vita e della sua ricerca. Nel 2004 riceve la Laurea honoris causa dalla Facoltà di Architettura di Reggio Calabria e nel 2005, durante l’esposizione alla XIV Quadriennale di Roma il direttore generale gli consegna la medaglia d’oro alla carriera.

Muore nel 2006 a Milano.

ALCUNE OPERE IN VENDITA DA LEGART:

Batman

Batman

Locandina del film del 1966, è un raro seridécollage con strappi fatti a mano dall’artista. Si tratta di uno spin-off della serie televisiva di Batman, è il primo film su Batman e dedicato a un supereroe. (Cm 70×100).

Omaggio a Marilyn

Omaggio a Marilyn

Il titolo di questa opera coincide con quello della serie di seridécollage dedicati alla diva di Hollywood. Rotella vuole restituire alla Monroe l’identità che la comunicazione di massa le ha sottratto. Infatti qui viene dato molto risalto al volto incorniciandolo con gli strappi quasi da estrapolarne il sorriso. Le restituisce la soggettività, la vitalità e l’unicità. Il manifesto è strappato dall’artista. (Cm 70×100).

A qualcuno piace caldo

A qualcuno piace caldo

Nel seridécollage gli strappi dell’artista sono evidenti. La locandina ricorda la commedia di Billy Wilder, con Marilyn Monroe che pare si dimenticasse spesso alcune battute del film, Jack Lemmon e Tony Curtis. (Cm 70×100).