Carlo Massimo FRANCHI

Carlo Massimo Franchi nasce a Pavia nel 1961. Dopo essersi laureato a Brera intraprende la carriera di pittore e scenografo, collaborando con Salvatore Fiume e con il regista Guido Gagliardi. Il suo percorso artistico si nutre anche delle esperienze maturate durante i suoi viaggi, dai contatti con le popolazioni nomadi del deserto fino alle città metropolitane. Tra le sue più importanti collaborazioni troviamo Pininfarina, Giugiaro, la famiglia Versace, la testata di Donna Moderna così come l’aprirsi verso oggetti di tendenza e puro design.

La cultura underground americana, la tradizione mediterranea e l’influenza di Fiume e altre grandi firme illustri sono solo alcuni degli elementi che danno vita a Kaleidos. Questa collezione riprende il nome che l’artista usa per le sue creazioni, presentandoci il concetto fondamentale che esso racchiude in una sola parola. Il termine riconduce a kalos cioè bello e eidos cioè caleidoscopio. Le opere possono quindi avvalersi di tracce, segni, parole e soprattutto colori che di volta in volta danno vita ad opere intense e multiformi. Il vero senso delle sue opere è il concetto conglomerato di frammenti che, combinati tra loro, danno forma alle opere stesse, come i frammenti di vetro danno vita a forme e giochi di colore nel caleidoscopio. Solo all’interno dei suoi profili il limite spaziale sembra delimitare qualcosa di intimo. I Kaleidos sono come pezzi di muri di città dove passanti, volti, parole si incontrano e si scontrano. Così le parole a volte evidenti, altre volte sotterrate o invisibili sotto il colore materico. In entrambe i casi vogliono far comparire un pensiero preciso, quella parola o pensiero come per incanto sono sulla tela assieme al colore, alla materia e quindi davanti a noi.

ALCUNE OPERE IN VENDITA DA LEGART:

Face to face (180x135cm)

Black and White (100x100cm)

Benvenuta primavera (135x135cm)