Andrea GRECO

Nasce nel 1978 a Como. Nipote di un pittore-scultore inizia a dipingere da autodidatta da giovanissimo. L’esperienza didattica lo avvicina alla formazione del metodo Munari. Le sue opere indagano sulla rievocazione della memoria, tensioni emotive, tutto ciò che coinvolge le sensazioni. Tra il 2007 e il 2010 viaggia soprattutto in Kenya e Turchia dove perfeziona l’uso dei pigmenti naturali realizzando una serie di opere definite Polaroid, esponendole a Berlino, Lubiana, Roma, Como e Milano e segnalato per merito con l’opera Polaroid of my little world. Nel 2011 apre il ciclo delle Brughiere e poi la serie Karma (realizzate con catrame, smalti, resine). Nel 2012 nasce la serie Anche i fiori piangono (in riflessione sulla superficialità di una società in decadenza). Nel 2013 viene scelto per la mostra Art from Europe di Los Angeles; sempre dello stesso anno sono anche Le muse dove la musica è al centro della sua attenzione e delle sue opere. Le tele diventano pentagrammi pittorici, le note diventano segni di colori in base agli strumenti. Ultima produzione invece con la serie delle Aggregazioni, tappi che si identificano come tondo della vita e della sua ciclicità. Ha ricevuto molte recensioni di critici d’arte per la sua vivacità creativa. Oggi vive e lavora in provincia di Como.

ALCUNE OPERE IN VENDITA DA LEGART:

Polaroid del Fujiyama

Polaroid del Fujiyama

Opera della serie “Polaroid”, pittura su carta polaroid. Luoghi della memoria, stati d’animo, tensioni emotive. Talvolta l’immediatezza di una pittura carica di forza e gestualità, talvolta più riflessiva con accenni al figurativo. Da qui l’utilizzo del termine Polaroid, desunto dall’ambito fotografico, che richiama l’istantaneità e la riproduzione di un preciso momento.

Polaroid of '900

Polaroid of ‘900

Opera della serie “Polaroid”, pittura su tela. (Cm 30×30).